Home Alimentazione Bonus a fondo perduto per la ristorazione

Bonus a fondo perduto per la ristorazione

530
bonus ristorazione

***aggiornamento: presentazione domande prorogata al 15 dicembre 2020***

Informiamo le imprese interessate che è stata pubblicata la misura agevolativa (Decreto MiPAAF del 27 ottobre 2020) che prevede un contributo a fondo perduto a fronte di spese in prodotti agroalimentari inclusi quelli vitivinicoli, della pesca e dell’acquacoltura, nonché prodotti DOP e IGP e quelli a rischio di spreco alimentare.

  • BENEFICIARI: imprese del settore della ristorazione con i seguenti codici ATECO:
    • 56.10.11: ristorazione con somministrazione;
    • 56.29.10: mense;
    • 56.29.20: catering continuativo o su base contrattuale;
    • 56.10.12: attività di ristorazione connesse alle aziende agricole;
    • 56.21.00: catering per eventi, banqueting;
    • 55.10.00: (alberghi) limitatamente alle attività autorizzate alle somministrazione di cibo.

Le imprese, per beneficiare del contributo, devono aver subito nel quadrimestre marzo/giugno 2020 un calo del fatturato e dei corrispettivi medi di almeno il 25% dell’ammontare del fatturato medio* dei mesi da marzo a giugno 2019 e aver acquistato dal 14/08/2020 almeno 3 diversi prodotti, di filiere agricole e alimentari, incusi quelli vitivinicoli anche DOP e IGP nonché prodotti ad alto rischio di spreco (vedi allegato in calce).

* Le imprese che hanno avviato le attività a decorre dal 01/01/2019 possono accedere al contributo anche se non hanno subito il calo di fatturato.

  • SPESE AMMESSE: sono ammessi gli acquisti effettuati dal 14/08/2020 per le seguenti tipologie di prodotti:
    • prodotti di filiere agricole e alimentari;
    • prodotti vitivinicoli;
    • prodotti DOP e IGP;
    • prodotti della pesca e dell’acquacoltura;
    • prodotti ad alto rischio di spreco (vd allegato), è una tipologia a cui viene riconosciuta una condizione prioritaria nell’assegnazione del contributo.
  • ENTITA’ DELL’AIUTO:  la spesa per accedere al contributo è pari ad un minimo di €. 1.000,00 ed un massimo di € 10.000,00. L’entità dell’aiuto è pari al 100% della spesa sostenuta.  L’erogazione del contributo avviene fino a concorrenza delle risorse stanziate e, in caso di esaurimento delle stesse, si procederà alla determinazione della misura del contributo concedibile in misura percentualmente proporzionale agli acquisti documentati.
  • PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: le domande devono essere presentate entro il 15/12/2020. Non si tratta di un click-day ma in caso di esaurimento delle risorse rispetto alle domande pervenute potrà procedersi alla rideterminazione percentuale del contributo concedibile.

Le imprese interessate, rientranti dei requisiti richiesti, possono contattare i nostri uffici ai seguenti recapiti anche per conoscere i costi e le modalità di svolgimento del servizio:

FAQ 1 - Possono accedere al beneficio gli agriturismi, i quali esercitano l’attività agricola come attività prevalente e l’attività di ristorazione quale attività necessariamente accessoria?

Sì. L’articolo 58 comma 2 DL 104/2020 deve essere interpretato in coerenza con le altre disposizioni di legge che disciplinano l’attività degli agriturismi e che prevedono che essi possano svolgere attività di ristorazione solo in via secondaria ed accessoria rispetto alla prevalente attività agricola. Con la conseguenza che i medesimi possono accedere al contributo con dichiarazione del calo del fatturato riferito alla sola attività di ristorazione di cui al richiamato codice ATECO 56.10.12. Per tale motivo nella compilazione della domanda può comunque essere indicata l’attività di ristorazione (e il correlato codice Ateco 56.10.12) come “prevalente” laddove richiesto dalla modulistica.

FAQ 2 - Ai fini della documentazione ammissibile per la concessione del contributo, rientrano anche le fatture riguardanti le cessioni di prodotti agricoli tra azienda agricola e azienda agrituristica connessa?

Sì. Le fatture inerenti alla cessione di prodotti agricoli tra azienda agricola e azienda agrituristica connessa sono ammissibili ai fini della concessione del contributo.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo