Home Alimentazione Fondo per il sostegno alle eccellenze enogastronomiche e agroalimentari

Fondo per il sostegno alle eccellenze enogastronomiche e agroalimentari

fondo eccellenze enogastronomiche

Il Masaf assegna 76 milioni di euro per finanziare l’acquisto di macchinari e attrezzature e sostenere l’ingresso di giovani under 30 nei settori dell’enogastronomia, della ristorazione e della pasticceria italiana.

  • MISURA A: la prima linea di intervento vale 56 milioni di euro e finanzia l’acquisto di macchinari professionali e di altri beni strumentali all’attività dell’impresa, purché nuovi di fabbrica
  • MISURA B: la seconda linea, finanziata con 20 milioni di euro, è invece diretta a favorire l’ingresso di uno o più giovani apprendisti, diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera da non oltre cinque anni e di età inferiore a 30 anni. L’inquadramento contrattuale del soggetto dovrà avvenire nella forma del contratto di apprendistato

Beneficiari: imprese (iscritte e attive) operanti nei settori identificati dai seguenti codici Ateco

  • 10.11 “Ristorazione con somministrazione”, per le quali è inoltre richiesto alternativamente il possesso di uno dei due seguenti requisiti:
    • di essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni;
    • in alternativa, aver acquistato, nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto in oggetto (tra il 30 agosto 2021 e il 30 agosto 2022 per la linea A e tra il 20 dicembre 2021 e il 20 dicembre 2022 per la linea B) prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo (da dimostrarsi attraverso le fatture di acquisto).
  • 10.30 “Gelaterie e pasticcerie” e 10.71.20 “Produzione di pasticceria fresca”, in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
    • di essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni;
    • in alternativa, aver acquistato nel medesimo periodo di cui sopra (tra il 30 agosto 2021 e il 30 agosto 2022 per la linea A e tra il 20 dicembre 2021 e il 20 dicembre 2022 per la linea B) prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo (da dimostrarsi attraverso le fatture di acquisto)

Entità del contributo: contributo a fondo perduto di massimo 30.000 euro, per ciascuna linea di intervento A e B,  per singola impresa e comunque non superiore al 70% delle spese totali ammissibili, sia per l’acquisto di macchinari e attrezzature (misura A) che relativamente allo stipendio lordo da corrispondere ai giovani apprendisti (misura B).

*si specifica che è possibile presentare domanda per entrambe le misure

Spese ammissibili: acquisto di macchinari professionali e beni strumentali all’attività di impresa nuovi di fabbrica, organici e funzionali, acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa.

I programmi di investimento, eventualmente ammessi (MISURA A), andranno realizzati entro 8 mesi dalla concessione.

I pagamenti delle spese (misura A e B) devono essere effettuati esclusivamente attraverso conti correnti dedicati intestati all’impresa e con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento.

Le spese (per entrambe le misure) devono essere sostenute dopo l’invio della domanda. Per quanto riguarda la misura B si specifica che si può far domanda anche per assunzioni avvenute dopo la pubblicazione del dm (20 dicembre 2022), fermo restando che si potrà richiedere il contributo con esclusivo riferimento alle retribuzioni erogate, quota parte, dopo l’invio della domanda.

Presentazione della domanda: le domande potranno essere presentate su un’apposita piattaforma web a decorrere dalle ore 10.00 del 1° marzo 2024 e fino alle ore 10.00 del 30 aprile 2024. Si raccomanda di verificare per tempo il possesso di firma digitale. Le domande saranno valutate seguendo l’ordine cronologico di arrivo.

Si ricorda che verrà data precedenza alle imprese associate e con servizi presso Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo.

Se sei interessato compila il modulo entro e non oltre venerdì 9 febbraio.

 

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo