Home Notizie L’Assessore Baldelli incontra Confartigianato: infrastrutture, ecco le priorità per le Marche Sud

L’Assessore Baldelli incontra Confartigianato: infrastrutture, ecco le priorità per le Marche Sud

56
Incontro Assessore Baldelli

La spina dorsale della nostra economia è costituita da Micro e PMI, che possono dare ancora uno slancio al Sistema Italia nonostante la sua sofferenza. La mia intenzione è quella di fare scelte con chi le rappresenta, costruendo insieme un percorso capace di condividere le esigenze e declinarne le priorità”.

Ascolto e collaborazione al centro dell’intervento dell’Assessore Regionale Francesco Baldelli, che ieri pomeriggio è stato ospite di Confartigianato per fare il punto sulle più salienti opere infrastrutturali che si vedono all’orizzonte nelle tre province.

Presenti il Presiedente e Vicepresidente Renzo Leonori e Enzo Mengoni, il Segretario generale Giorgio Menichelli, insieme ad Emanuele Pepa Presidente interprovinciale Confartigianato Trasporti e Paolo Zengarini, Responsabile categoria Trasporti.

Casello sulla Val Potenza, Intervalliva Tolentino-San Severino Marche e Quadrilatero, collegamento Villa Potenza-Macerata e Sforzacosta-Macerata, terza corsia dell’A14, Mezzina, Salaria e interventi infrastrutturali in provincia di Fermo.

Dobbiamo interconnettere le Marche – ha detto Baldelli -, rivoluzionando la sua viabilità. L’Amministrazione Acquaroli sta avviando un cambio di passo, guardando ai reali bisogni dei territori”.

Ecco alcuni dei principali interventi spiegati dall’Assessore Baldelli:

CASELLO VAL POTENZA
Con Ministero e Autostrade abbiamo posto l’esigenza prioritaria della realizzazione del casello. L’evoluzione dell’emergenza Covid-19 ha rinviato la definizione della data per l’istituzione del tavolo tecnico ma abbiamo già definito la volontà della Regione per la realizzazione dell’opera. Dopo Pasqua ripartiranno i tavoli: realizzare questo nodo infrastrutturale è fondamentale per la Valle del Potenza e l’economia marchigiana”.

INTERVALLIVA TOLENTINO-SAN SEVERINO E QUADRILATERO
Abbiamo chiesto garanzie per la conclusione della San Severino-Tolentino per la quale vi è la necessità di ulteriori 25-28 milioni di euro che, insieme alla Sforzacosta-Macerata per la quale attendiamo al più presto la gara di appalto, rappresentano degli assi stradali strategici anche per il completamento della Quadrilatero. Quest’ultima opera è senz’altro un modello, che vuole essere al centro della proposta della Regione da esportare anche nelle altre province marchigiane anche in considerazione degli ottimi risultati sul potenziamento delle strade statali 76, 77 e della pedemontana Fabriano – Muccia in corso di realizzazione e che verrà completata entro il 2023. Collegare la Quadrilatero alle varie intervallive, fino alla Fano-Grosseto, costituirebbe una potente rete viaria per l’intera Regione”.

VILLA POTENZA-MACERATA
Dopo oltre dieci anni di mancati finanziamenti abbiamo chiesto che venisse reinserita nel bilancio regionale la capacità economica per restituire una reale capacità di progettazione di opere infrastrutturali in capo alla Regione. La Villa Potenza – Macerata per un costo approssimativo prossimo ai 20 milioni di euro è tra i nostri obiettivi. Investiremo al meglio i 5,7 milioni di euro per le progettazioni per una visione regionale delle infrastrutture e per recuperare il tempo perso”.

TERZA CORSIA A14
Con l’assessore Guido Castelli abbiamo incontrato i sindaci delle province del fermano e dell’ascolano per trovare una condivisione su una esigenza del territorio la cui discussione non può essere più rinviata. Dobbiamo lavorarci da subito, in vista dei nuovi contratti tra Governo e Società Autostrade e puntando a far inserire questo intervento tra gli obiettivi comuni”.

MEZZINA
Vogliamo confrontarci con Anas. La nostra idea è quella di studiare la fattibilità del miglioramento di questa arteria intervalliva di collegamento tra le principali arterie gestite da Anas tra le province di Macerata, Fermo e Ascoli. Tutto è ancora in fase embrionale, ma stiamo seriamente definendo il percorso. Questo asse stradale è particolarmente strategico: ho avuto il piacere di recarmi personalmente sul posto per comprendere le potenzialità dell’intervento”.

Soddisfatti dell’appuntamento il Presidente e il Segretario di Confartigianato Imprese Macerata- Ascoli Piceno -Fermo, Renzo Leonori e Giorgio Menichelli: “Ringraziamo l’Assessore Baldelli per questo incontro e per l’impostazione che sta dando al suo operato. Unire le vedute, individuando obiettivi e cronoprogramma, è la chiave per una crescita armoniosa del territorio. Le Marche subiscono da sempre ritardi in fatto di infrastrutture e la pandemia ha rallentato ancora lo sviluppo: per questo è necessaria una sterzata capace di rendere competitiva la regione. Da parte nostra la collaborazione sarà sempre massima, seguendo l’interesse degli imprenditori che con onore rappresentiamo. Presto ulteriori appuntamenti che verranno dedicati a focus specifici sulle province di Ascoli e Fermo”.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo