Home Ristorazione e Accoglienza Fondo per il rilancio delle attività economiche di commercio al dettaglio

Fondo per il rilancio delle attività economiche di commercio al dettaglio

1633
fondo commercio al dettaglio

Il fondo per il rilancio delle attività economiche, con una dotazione di 200 milioni di euro per l’anno 2022, è finalizzato alla concessione di aiuti a favore delle imprese che svolgono principalmente attività di commercio al dettaglio.

Beneficiari

Possono accedere al contributo le imprese che svolgono in via prevalente un’attività di commercio al dettaglio, identificate dai codici della classificazione delle attività economiche ATECO 2007 (vedi tabella ATECO) e che:

  • presentano ricavi riferiti al 2019 non superiori a 2 milioni;
  • hanno subito una riduzione del fatturato nel 2021 non inferiore al 30 per cento rispetto al 2019.
Requisiti

Le medesime imprese devono possedere i seguenti requisiti alla data di presentazione dell’istanza:

  • sede legale od operativa nel territorio dello Stato e risultare regolarmente costituite, iscritte e “attive” nel Registro delle imprese;
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019, salvo le eccezioni previste dalla disciplina europea di riferimento in materia di aiuti Stato;
  • non essere destinatarie di sanzioni interdittive
Entità del contributo

L’agevolazione è riconosciuta sotto forma di contributo a fondo perduto, nei limiti delle risorse finanziarie stanziate per l’intervento agevolativo.

Le risorse sono ripartite tra i soggetti aventi diritto, applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile dei ricavi relativi al periodo d’imposta 2021 e l’ammontare medio mensile dei medesimi ricavi riferiti al periodo d’imposta 2019:

  • 60% per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 non superiori a 400.000 €
  • 50% per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 superiori a 400.000 € e fino a 1.000.000 €
  • 40% per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 superiori a 1.000.000 € e fino a 2.000.000 €.

*qualora il numero delle istanze ammissibili dovesse eccedere la dotazione della misura, il Ministero provvederà ad una riparametrazione proporzionale del contributo fra tutti i soggetti istanti.

Presentazione delle domande

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate, IN VIA ESCLUSIVAMENTE TELEMATICA, dal 3 maggio al 24 maggio 2022.

Si fa presente che l’ordine di presentazione delle istanze non conferirà alcuna priorità.

Info
Macerata: 0733 366418 – 0733 366406
Ascoli Piceno: 0733 366970
Fermo: 0733 366932

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo