Home Notizie Ristorazione e contenimento dei prezzi: iniziative a favore delle famiglie

Ristorazione e contenimento dei prezzi: iniziative a favore delle famiglie

Contenimento prezzi

Confartigianato, in accordo con le Associazioni rappresentative del settore della ristorazione, promuove azioni atte ad offrire, nel periodo da febbraio al 30 giugno 2024, soluzioni ed iniziative che possano portare al contenimento dei prezzi dei servizi della ristorazione a favore delle famiglie.

Queste azioni si inseriscono all’interno del Protocollo d’intesa Aggiungi un posto a tavola che c’è un bambino in più (siglato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Ministero della Salute, Ministero del Turismo, Ministro per la Famiglia, la Natalità e la Pari Opportunità e le 14 Associazioni maggiormente rappresentative del settore della ristorazione) che disciplina le modalità operative attraverso cui le Associazioni concorrono all’attuazione dell’iniziativa in favore delle famiglie.

Confartigianato ha aderito al Protocollo promosso dal MiMIT – attraverso l’azione del Garante per la sorveglianza dei prezzi – partecipando attivamente al Tavolo di lavoro costituito per promuovere specifiche attività di valorizzazione del settore della ristorazione italiana e in considerazione della necessità di ricercare un maggior equilibrio tra i crescenti costi di gestione e le entrate che derivano dalla vendita dei propri servizi.

Il Protocollo ha come obiettivo il contenimento dei prezzi e potrà essere realizzato attraverso modalità flessibili tra le quali, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo:

  • menù bambini: volto a supportare il consumo delle famiglie con bambini nei ristoranti, inserendo all’interno dei menù delle pietanze dedicate a minori di 10 anni a prezzi calmierati, privilegiando la genuinità delle pietanze e proponendo menù con attenzione non solo al gusto, ma anche e soprattutto al rispetto dell’equilibrio nutrizionale e tenendo conto dei principi che sono alla base della dieta mediterranea;
  • scontistica infrasettimanale: individuando una giornata dove il cliente possa usufruire di una percentuale di sconto sul menù;
  • piatti del territorio: inserimento all’interno dei menù  di un primo, un secondo, contorno ed un frutto, sotto la dicitura “Piatti del territorio”, a prezzi calmierati, per valorizzare prodotti tipici e produzioni di qualità;

Le iniziative, dove possibile, dovranno privilegiare la stagionalità, l’origine e la territorialità delle pietanze e potranno essere affiancate da attività informative-promozionali orientate a valorizzare la qualità e la storia delle pietanze offerte.

Come previsto dal Protocollo, gli esercizi che aderiranno all’iniziativa saranno riconoscibili con un’apposita vetrofania, riportante il logo (bollino) tricolore del Governo.

Inoltre, è stata prevista dai Ministeri firmatari — in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri — un’adeguata campagna di comunicazione istituzionale a livello nazionale per l’intera durata dell’iniziativa, con l’utilizzo dei diversi canali media di comunicazione.

Per manifestare la propria adesione all’iniziativa ogni singolo esercente potrà compilare il modulo (scaricabile QUI) e spedirlo a [email protected].

Per info, Lucia Biagioli: 3534274942 

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo