Home Notizie Credito, le banche incontrano gli imprenditori: “Costruiamo una rete per far crescere...

Credito, le banche incontrano gli imprenditori: “Costruiamo una rete per far crescere il territorio”

49
Convegno credito giugno 2022

È stata l’occasione per mettere in rete l’utenza con gli Istituti di credito del territorio, riflettendo sulle opportunità per le MPI.

Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo ha organizzato il convegno Strumenti finanziari a sostegno della piccola impresa e ruolo del confidi nel rapporto banca-territorio, promosso mercoledì 8 giugno 2022 all’Hotel Cosmopolitan di Civitanova Marche.

L’incontro è stato dedicato proprio al tessuto produttivo locale, che ha potuto conoscere più da vicino le possibilità messe a disposizione dai maggiori istituti che operano nelle tre province e il ruolo strategico del confidi Uni.Co.

All’appuntamento sono infatti intervenuti: Paolo Mariani (Direttore Confidi Uni.Co.), Silvano La Ghezza (Area manager small business Marche Unicredit), Vincenzo De Marino (Direttore Commerciale Retail Marche Intesa Sanpaolo), Domenico Luciani (Area manager Marche Sud Bper Banca), Fausto Poggioli (Direttore Area Territoriale Mercato Centro Est Iccrea Banca spa).

In apertura, il Segretario Generale di Confartigianato Imprese Mc-Ap-Fm Giorgio Menichelli ha introdotto i lavori: “Le imprese stanno guardando con attenzione al domani partendo dal tema della sostenibilità – le parole di Menichelli -, ma per fare progetti di riconversione hanno bisogno di sostegni, provenienti anche dal sistema bancario.

Diverse tematiche sono di rilevanza per il territorio, partendo dalla ricostruzione. Sotto tale aspetto, già un centinaio di aziende si sono interessate al Fondo Complementare Sisma e vediamo un ottimo livello di aspettative legate alla finanza agevolata.

Siamo invece molto preoccupati – ha aggiunto Menichelli – della situazione del nostro distretto calzaturiero e dell’annoso problema della cessione dei crediti: per questo siamo qui a stimolare il sistema a contribuire ancora di più in queste direzioni”.

Il confidi ha una forza che le banche non hanno e non ha forze che le banche hanno – il pensiero di Paolo Mariani, Direttore Confidi Uni.Co.

Noi non gestiamo finanza, non abbiamo raccolta ma abbiamo una centrale rischi che gli istituti non hanno e continuiamo a mantenere rapporti vivi con gli imprenditori.

Quel che serve è fare gioco di squadra fra tutti noi, finalizzando gli obiettivi e interpretando le esigenze delle MPI, che sono l’ossatura del nostro Paese”.

L’intervento dell’Assessore regionale Guido Castelli

Il convegno ha visto la partecipazione del Presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini e dell’Assessore al Credito della Regione Marche Guido Castelli, che ha spiegato come “l’esigenza della Regione” sia quella “di mettersi in campo, tanto che già a settembre lavoreremo al nuovo ciclo di programmazione comunitaria, con risorse che cresceranno rispetto al precedente.

Abbiamo così già ipotizzato secondo la matrice Ue somme di 30 milioni di euro per il credito.

La nostra strategia punterà a garantire una elaborazione finanziata funzionale e aderente alle esigenze dei bandi europei Fesr e Fse, capaci in questo modo di irrorare società e aziende.

Poi, dovremo riflettere su supporti a quel mondo di imprese che non hanno più caratteristiche idonee ad essere finanziate dalle banche”.

Ringrazio tutti i partecipanti e i relatori di questo convegno – ha aggiunto Enzo Mengoni, Presidente territoriale Confartigianato Imprese Mc-Ap-Fm. È stato un evento di particolare rilevanza, tenuto conto del delicato momento storico in cui ci troviamo.

Alla crisi post pandemica si è andata ad aggiungere una serie di problematiche legate al conflitto russo-ucraino in corso, che sta agitando l’economia internazionale.

Le aziende, mai come adesso, sono quindi alla ricerca di supporti e di un pronto accesso al credito. È per loro una questione vitale, oserei dire di vera e propria sopravvivenza”.

All’incontro erano presenti, tra gli altri, l’onorevole Tullio Patassini e il Presidente dell’Istao Mario Baldassarri.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo