Home Artigianato Artistico Strategia di sviluppo urbano sostenibile ITI “Fermo 0-99 +”: contributi per le...

Strategia di sviluppo urbano sostenibile ITI “Fermo 0-99 +”: contributi per le imprese fermane

180
sviluppo urbano sostenibile Fermo

La misura Strategia di sviluppo urbano sostenibile ITI “Fermo 0-99 +” vuole dare sostegno alla competitività delle MPMI operanti nel Comune di Fermo e consentire il rilancio di settori produttivi trainanti per l’economia del territorio duramente colpito dall’emergenza Covid19.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese, nonché associazioni che si qualifichino quali operatori economici iscritte nel Registro delle Imprese presso la CCIAA con sede operativa nel Comune di Fermo ed codice ATECO primario o secondario in una delle categorie inserite in Appendice A.

 Investimenti ammissibili per Strategia di sviluppo urbano sostenibile ITI “Fermo 0-99 +”:
  • acquisizione di servizi inerenti lo svolgimento del progetto (consulenze specialistiche in ambito di digitalizzazione dei processi, marketing, etc.)
  • comunicazione e per attività promo-pubblicitarie
  • spese connesse ai diritti di proprietà e all’ottenimento, convalida e difesa di brevetti e altri attivi immateriali
  • acquisto e sviluppo di sistemi informatici, programmi informatici
  • acquisto di impianti, macchinari, strumentazione ed attrezzature ad uso produttivo strettamente collegati allo svolgimento del progetto
  • opere edili, di installazione impianti strettamente necessarie ad ottenere il miglioramento e il decoro dell’attività, spese per l’affitto di locali – entro il limite del 20%
  • spese relative al personale nella misura e per il periodo in cui sono impiegati per la realizzazione delle attività progettuali, fino ad un massimo del 30% dell’investimento complessivo
  • spese generali forfettarie calcolate al 15% dei costi diretti del personale coinvolto nel progetto

Si precisa che sono ammissibili le spese sostenute partire dal 1 aprile 2021 fino alla data di presentazione della domanda nel limite del 30% dell’investimento complessivo.

Il restante 70% dell’investimento dovrà sostenersi entro 9 mesi dalla data di concessione del contributo.

Entità del contributo: 80% della spesa ammissibile fino ad un massimo 30.000€. L’investimento minimo ammissibile è pari a € 10.000,00 di spesa.

Presentazione della domanda: entro il 10 Gennaio 2022

Leggi la scheda

Info
Letizia Cognigni 0733 366932 – [email protected]

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo