Home Edilizia Sisma: incontro con il nuovo direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione

Sisma: incontro con il nuovo direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione

175
incontro Babini Ufficio Speciale per la Ricostruzione

Presentate al direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione le istanze delle MPMI

Tempi di esecuzione dei lavori e di pagamento, prezzi dei materiali edili e semilavorati, modelli organizzativi della rete d’impresa.

Sono stati questi alcuni dei principali temi posti sul tavolo dell’incontro tra la Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo e l’ingegner. Stefano Babini, nuovo direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione.

Un appuntamento cordiale e costruttivo, in cui Confartigianato ha esposto all’ingegner Babini alcune delle questioni focali per le imprese. Per l’associazione sono intervenuti il Segretario generale Giorgio Menichelli, il responsabile settore Edilizia Pacifico Berrè, il presidente della categoria Edili Giuliano Fratoni e il Presidente della categoria Impiantisti Francesco Bravi.

“Il nostro impegno è quello di tutelare le imprese e agevolare il lavoro dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione – ha esordito Berrè. La nostra collaborazione è sempre attenta e continuerà, mettendo sul piatto le nostre proposte per migliorare il sistema. Proprio per questo abbiamo predisposto una relazione con alcune criticità che possono essere superate. E che abbiamo consegnato all’ingegner Babini nell’interesse dell’economia generale”.

Tra questi aspetti, Confartigianato coglie come positive le ultime ordinanze che hanno velocizzato i processi, e intanto chiede tempi meno stretti per le imprese per il completamento dei lavori, riducendo così altri paletti burocratici. L’associazione auspica poi una sempre maggiore accelerazione nei pagamenti, per sostenere la creazione di nuovi cantieri.

“La base produttiva del nostro territorio – ha aggiunto Berrè – è composta da micro, piccole e medie imprese, che per operare nella ricostruzione si aggregano. Abbiamo messo in campo organizzazioni come Ati (associazioni temporanee di imprese), reti e consorzi. Strumenti importanti, che hanno bisogno di risposte dall’Ufficio circa le diverse procedure, dalla fatturazione alla congruità”.

incontro Stefano Babini-MenichelliInfine, Confartigianato sottolinea l’aumento dei prezzi per i materiali edili e semilavorati. “Una nota dolente – le riflessioni – con il prezzario del sisma che è fermo al 2018”.

L’ingegner Babini ha condiviso queste istanze. “La collaborazione con tutti gli attori del territorio è fondamentale – ha detto – la parola chiave sarà “innovazione” per velocizzare le pratiche. I rapporti con il Commissario sono ottimi e c’è sinergia. L’intenzione è quella di affrontare le questioni con spirito di partecipazione. Dobbiamo produrre fatti. E azioni di ricostruzione”.

Il segretario Menichelli ha augurato buon lavoro all’ingegner Babini, ringraziandolo per la pronta disponibilità al dialogo.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo