Home Benessere Linee guida per le attività dei servizi alla persona

Linee guida per le attività dei servizi alla persona

49
linee guida servizi alla persona

Informiamo le imprese dei settori acconciatura, estetica e tatuaggio, che le disposizioni da seguire in questa fase, come riportato all’art. 1 del Dpcm stesso, sono quelle previste dai protocolli e linee guida specifiche per le singole categorie di attività.

Scarica qui le Linee Guida

Tra le misure indicate nella scheda tecnica sono previste numerose precauzioni tra cui quelle per evitare l’assembramento all’interno dei locali:

  • l’accesso ai clienti deve avvenire solo tramite prenotazione;
  • la permanenza dei clienti all’interno dei locali è consentita limitatamente al tempo indispensabile all’erogazione del servizio o trattamento;
  • è consentita la presenza contemporanea di un numero limitato di clienti in base alla capienza del locale;
  • gli spazi devono essere riorganizzati, per quanto possibile in ragione delle condizioni logistiche e strutturali, per assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione sia tra le singole postazioni, sia tra i clienti.

Per acconciatori ed estetisti – nei cui saloni la clientela è ricevuta solo su prenotazione e con un numero massimo basato sulla capienza del locale e sulla riorganizzazione degli spazi che assicuri il mantenimento del distanziamento sociale – non è obbligatoria l’affissione del cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, in quanto nel salone, a differenza di quanto avviene negli altri esercizi commerciali che non operano obbligatoriamente su prenotazione – non può determinarsi alcun genere di assembramento.

Nulla vieta alle imprese del settore – qualora lo ritengano opportuno – di esporre il cartello con le indicazioni del numero massimo di persone ammesse, al fine di evitare eventuali contestazioni.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo