Home Autoriparazione Targa prova, no a restrizioni sull’uso per gli autoriparatori

Targa prova, no a restrizioni sull’uso per gli autoriparatori

11
targa prova

La Corte di Cassazione, con sentenza del 25 agosto, considera illegittimo l’uso della targa prova sulle auto già immatricolate.

Torna così d’attualità un problema che riguarda le imprese del settore autoriparazione e che Confartigianato Autoriparazione, nella figura del suo presidente Alessandro Angelone, ha immediatamente denunciato al Direttore Generale della Motorizzazione civile Alessandro Calchetti.

Nel 2018 l’Associazione aveva conseguito un importante risultato ottenendo la possibilità per le imprese di autoriparazione di utilizzare la targa prova in quanto indispensabile e funzionale per esercitare l’attività.

Ora la sentenza della Cassazione rimette in discussione il risultato ottenuto. Per questo Confartigianato ha sollecitato una formale indicazione da parte del Ministero dei Trasporti che riconfermi per gli autoriparatori l’attuale regime applicativo e la sospensione delle procedure sanzionatorie, evitando difformi comportamenti interpretativi da parte delle Autorità competenti.

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo