Home Alimentazione Credito di imposta Covid: adeguamento ambienti, sanificazione e acquisto di DPI

Credito di imposta Covid: adeguamento ambienti, sanificazione e acquisto di DPI

167
Credito di imposta Covid

l decreto Rilancio ha introdotto  delle agevolazioni fiscali per i contribuenti che, durante l’emergenza epidemiologica, hanno adottato misure di adeguamento degli ambienti di lavoro, di sanificazione  e  acquisto dei dispositivi di protezione per garantire la salute dei lavoratori e degli utenti.

ADEGUAMENTO DEGLI AMBIENTI DI LAVORO – Credito di imposta per gli interventi e gli investimenti necessari per far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del Covid -19. (scarica la scheda)

BENEFICIARI

  • Soggetti esercenti l’attività d’impresa, arti e professioni in luoghi aperti al pubblico solo ed esclusivamente ricompresi in specifici settori di attività (Allegato 1 codici Ateco ammissibili);
  • Associazioni, fondazioni e altri enti privati, compresi gli Enti del Terzo settore senza limitazione per quanto concerne le attività svolte

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute nel 2020 in relazione a

  • Interventi necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle misure di contenimento contro la diffusione del Virus COVID-19:
    • quelli edilizi necessari per il rifacimento di spogliatoi e mense, per la realizzazione di spazi medici, di ingressi e spazi comuni, acquisto di arredi di sicurezza.;                       Sono ricomprese in tale insieme gli interventi edilizi funzionali alla riapertura o alla ripresa dell’attività fermo restando il rispetto della disciplina urbanistica;
    • Interventi per l’acquisto di arredi finalizzati a garantire la riapertura delle attività commerciali in sicurezza ( cosiddetti “arredi di sicurezza”).
  • Investimenti connessi ad attività innovative, tra cui sono quelli relativi allo sviluppo o l’acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell’attività lavorativa e per l’acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura (c.d. termoscanner) dei dipendenti e degli utenti oppure investimenti che permettono di acquisire strumenti o tecnologie che possono garantire lo svolgimento in sicurezza dell’attività lavorativa da chiunque prestata. Ad esempio, rientrano nell’agevolazione i programmi software, i sistemi di videoconferenza, quelli per la sicurezza della connessione, nonché gli investimenti necessari per consentire lo svolgimento dell’attività lavorativa in smart working.

ENTITA' DEL CONTRIBUTO

Il credito d’imposta è pari al 60 per cento delle spese ammissibili sostenute nel 2020 per un massimo di spesa ammissibile  pari a 000 € . Tale limite massimo è riferito, infatti, all’importo delle spese ammissibili e dunque l’ammontare del credito non può eccedere il limite massimo di 48.000 €.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La comunicazione può essere presentata fino al 30 novembre 2021.

SANIFICAZIONE e ACQUISTO DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – Credito di imposta per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati,nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale. (scarica la scheda)

BENEFICIARI

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione (indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione aziendale, dal settore economico in cui operano, nonché dal regime contabile adottato) nonché gli enti non commerciali compresi quelli del Terzo del settore ed enti religiosi civilmente riconosciuti.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese sostenute dal 1° Gennaio  2020 al 31 dicembre 2020 riguardanti uno od entrambi i seguenti interventi:

  • sanificazione degli ambienti di lavoro nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale o per la sanificazione degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività;
  • acquisto di dispositivi e prodotti per la sicurezza, e in particolare:
    • dispositivi di protezione individuale tra cui guanti, mascherine, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa europea;
    • prodotti detergenti e disinfettanti;
    • dispositivi di sicurezza diversi da quelli di protezione individuale, quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette igienizzanti, conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa europea ivi incluse le eventuali spese di installazione;
    • dispositivi atti a garantire la distanza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi incluse le spese per l’installazione.

ENTITA' DEL CONTRIBUTO

Il credito d’imposta, che non può superare l’importo di 60.000 € per azienda, è pari al 60% delle spese ammissibili sostenute nel 2020 nel limite complessivo dello stanziamento di 200 milioni di euro per l’anno 2020.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La comunicazione può essere presentata fino al 7 settembre 2020.

Emanuela Fiorani (MC) 0733366421 – [email protected]
Laura Emiliozzi (MC) 0733366418 – [email protected]
Claudia Busto (MC) 0733366418 – [email protected]
Stefano Santini (AP) 0733366943 – [email protected]
Letizia Cognigni (FM)0733366932 – [email protected]

Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo